Invitalia Nuove Imprese a Tasso Zero Guida 2020

 Invitalia Nuove Imprese a Tasso Zero Guida 2020

Non rimandare a domani ciò che puoi fare oggi.

Nuove Imprese a Tasso Zero – Quali obiettivi ha?

Con lo strumento Nuove Imprese a Tasso Zero Invitalia si prefigge di favorire l’imprenditoria giovanile e l’imprenditoria femminile sostenendo la nascita e lo sviluppo di start up di micro e piccole imprese a prevalente partecipazione giovanile e/o femminile, con finanziamenti a tasso zero.

Invitalia Nuove Imprese a Tasso Zero – A chi si rivolge?

I soggetti beneficiari dei finanziamenti tasso zero per Invitalia Nuove Imprese a Tasso Zero sono:

  • Società, ivi incluse le società cooperative, costituite da non più di 12 mesi alla data di presentazione dell’istanza ed iscritte nel Registro delle imprese;
  • A team di persone che intendono costituire una nuova società entro i 45 gg dalla comunicazione del provvedimento di ammissione ai finanziamenti.

In entrambi i casi, per poter accedere al finanziamento tasso zero dello strumento agevolativo Nuove Imprese a Tasso Zero, la compagine societaria dovrà essere composta, per oltre la metà numerica dei soci e delle rispettive quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni ovvero
da donne di qualsiasi età.

Nuove Imprese Tasso Zero – Cosa si può fare?

Le attività ammesse alle agevolazioni giovani imprenditori da parte di Invitalia Nuove Imprese a Tasso Zero idonee ad ottenere finanziamenti tasso zero per nuove imprese sono quelle che prevedono programmi di investimento non superiori a € 1.500.000 relativi:

  • Alla produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • Alla fornitura di servizi alle imprese e alle persone;
  • Al commercio di beni e servizi;
  • Al turismo;
  • Alle attività della filiera turistico-culturale, finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio, culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al miglioramento dei servizi per la ricettività e l’accoglienza;
  • Ai servizi per l’innovazione sociale.

Nuove Imprese a Tasso Zero – Cosa finanzia?

Con le agevolazioni giovani imprenditori di Nuove Imprese a Tasso Zero, Invitalia concede finanziamenti tasso zero per nuove imprese che vogliono realizzare programmi d’investimento non superiori a € 1.500.000.

Finanziamento Tasso Zero – Quali spese sostiene?

Le spese ammissibili, da realizzare entro 24 mesi dalla data di stipula del contratto di finanziamento tasso zero, sono quelle relative all’acquisto di beni materiali e immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie:

  • Suolo aziendale (max 10% dell’investimento complessivo);
  • Fabbricati, opere edili/murarie, comprese le ristrutturazioni (max 70% dell’investimento complessivo per il settore turistico, 40% per gli altri settori);
  • Macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica;
  • Programmi informatici;
  • Servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa (max 20% dell’investimento complessivo);
  • Brevetti, licenze e marchi (max 20% dell’investimento complessivo);
  • Formazione specialistica dei soci e dei dipendenti del soggetto beneficiario, funzionali alla realizzazione del progetto (max 5% dell’investimento complessivo);
  • Consulenze specialistiche, studi di fattibilità economico-finanziari, progettazione e direzione lavori; impatto ambientali (max 5% dell’investimento complessivo).

Nuove Imprese Tasso Zero – Agevolazioni finanziarie

Le agevolazioni per l’imprenditoria giovanile e imprenditoria femminile sono concesse attraverso Invitalia Nuove Imprese a Tasso Zero nella forma di finanziamento a tasso zero di importo non superiore al 75% della spesa ammissibile.

Per il 25% residuo, si richiede l’apporto da parte dei soci di mezzi propri ovvero finanziamento esterno non agevolato pari ad almeno il 25% dell’investimento ammesso.

Finanziamento tasso zero – Durata

La durata del piano di rimborso del finanziamento a tasso zero è di 8 anni, a decorrere dall’erogazione
dell’ultima quota a saldo del finanziamento concesso, con pagamento di due rate semestrali posticipate.

Il Finanziamento tasso zero prevede che vengano date garanzie reali: ipoteca di primo grado e privilegio speciale da acquisire sui beni del programma di investimento o su beni di terzi, per un valore pari all’importo del finanziamento concesso.

Grazie all’Accordo tra Associazione Bancaria Italiana-ABI, Ministero dello sviluppo economico e Invitalia, le imprese beneficiarie dei finanziamenti a tasso zero per nuove imprese possono presentare fatture di acquisto non quietanziate, rendendo meno oneroso l’impegno finanziario delle imprese.

Nuove Imprese a Tasso Zero – I criteri di valutazione

I criteri di valutazione della domanda di accesso alle agevolazioni per l’imprenditoria giovanile e
imprenditoria femminile di Invitalia Nuove imprese tasso zero sono relativi:

  • All’adeguatezza e coerenza delle competenze dei soci rispetto al progetto proposto;
  • Alla fattibilità, coerenza tecnica e temporale del programma di investimento;
  • Alle potenzialità del mercato di riferimento, del posizionamento strategico e coerenza delle strategie di marketing;
  • Alla sostenibilità economico finanziaria dell’iniziativa: copertura del programma di investimenti, redditività, capacità restitutiva del debito.

Nuove Imprese a Tasso Zero – Territori

Le agevolazioni giovani imprenditori di Invitalia Nuove imprese tasso zero per i soggetti di età tra i 18 ed i 35 anni e donne di tutte le età sono valide in tutta Italia.

Felice Mancino

Presidente dell'associazione Aiuti alle Imprese. Promotore finanziario iscritto all'albo con oltre 30 anni di esperienza nel settore finanziario e assicurativo. Esperto in marketing.

0 Reviews

Lascia una recensione

Ti potrebbe interessare